NotiziaRealta virtuale

Magic Leap 2 ottiene la certificazione in modo che i medici possano utilizzare l’AR durante l’intervento chirurgico – Road to VR

Magic Leap, il leggendario unicorno che sviluppa cuffie AR aziendali, ha annunciato al CES 2023 che il suo dispositivo di punta Magic Leap 2 ha ottenuto una certificazione che ne autorizza l’uso in sala operatoria.

La società ha dichiarato per la prima volta di aver perseguito la certificazione IEC 60601-1 alla conferenza XR di SPIE nel gennaio 2022tuttavia la notizia in gran parte non è stata riportata poiché le informazioni sono state presentate in un’unica diapositiva alla conferenza.

Al keynote del CES 2023 di AMD, il CEO di Magic Leap, Peggy Johnson, ha confermato che Magic Leap 2 ha effettivamente ottenuto la certificazione IEC 60601-1 per il suo visore AR di punta.

Come spiegato da TÜV Renaniala certificazione IEC 60601-1 specifica un dispositivo che è “destinato a diagnosticare, trattare o monitorare un paziente sotto controllo medico e che stabilisce un contatto fisico o elettrico con il paziente e/o trasferisce energia al o dal paziente e/o rileva un tale trasferimento di energia da o verso il paziente.

Magic Leap afferma che questa certificazione consente a Magic Leap 2 di essere utilizzato sia in sala operatoria che in altri contesti clinici, consentendo ai professionisti medici come i chirurghi di concentrarsi sul paziente e non dover fare riferimento a schermi 2D.

In generale, questo offre agli sviluppatori di software una strada non irrilevante per ottenere la certificazione FDA per le app che potrebbero essere utilizzate durante chirurgia, e non solo per la formazione pre-chirurgica.

Uno di questi partner di Magic Leap, SentiAR, è attualmente in fase di revisione da parte della FDA per la sua app che collega i medici a dati clinici e immagini in tempo reale, consentendo loro di eseguire operazioni come la navigazione di un catetere attraverso i vasi sanguigni del cuore utilizzando una mappa 3D del paziente cuore e la posizione del catetere in tempo reale.

Fondata nel 2010, l’azienda con sede a Plantation, in Florida, inizialmente è uscita dal cancello con le ambizioni dei consumatori per il suo primo visore AR, Magic Leap 1 (precedentemente denominato “One”). Dopo essersi goffamente a cavallo del segmento con le sue cuffie AR da $ 2.300, la società ha fatto una svolta decisiva a metà del 2020 quando il CEO e co-fondatore Rony Abovitz ha annunciato che sarebbe stato dimettersi da amministratore delegato, posizionando l’azienda per ridefinire le priorità dei suoi dispositivi futuri lontano dai consumatori. Da allora è stato rilasciato Salto magico 2che si rivolge in gran parte alle imprese.

La società ben finanziata, che fino ad oggi ha accumulato 4 miliardi di dollari in fondi a vita, ha recentemente prelevato 450 milioni di dollari dal fondo sovrano dell’Arabia Sauditadando al paese una quota di maggioranza nella società di realtà aumentata con sede negli Stati Uniti.




Source link

Related Articles

Back to top button